Guarda Luke Bryan eseguire l'inno nazionale in memoria della sua tarda nipote

Mentre Luke Bryan non è estraneo a cantare l'inno nazionale, la sua recente esibizione è stata sicuramente una delle più memorabili della sua carriera. Il cantante ha eseguito la canzone in vista della partita di Nashville Predators contro i New York Islanders, nell'ambito di Hockey Has Heart Congenital Defect Awareness Night. Bryan ha cantato la canzone in memoria della sua defunta nipote, Sadie Brett Boyer, morta a 7 mesi a causa di complicazioni della malattia cardiaca congenita.

Secondo Cody Alan di CMT , tra il pubblico erano presenti oltre 200 persone che stavano combattendo anche le cardiopatie congenite. Bryan è stato raggiunto sul ghiaccio da due giovani pazienti che si occupavano anche della malattia.

La moglie di Bryan, Caroline Bryan , lavora duramente per sensibilizzare sulle malattie cardiache congenite attraverso la Fondazione Brett Boyer - parte del modo in cui la famiglia affronta tanta tragedia nella sua vita.



'Fidati di me, ci sono momenti in cui perdo solo il mio ...', ammise Caroline sul Torna coi piedi per terra podcast. 'A volte vado a sedermi sotto la doccia e piango. Faccio fatica con Luke che se ne va sempre e su come rendere tutti felici e su come far andare bene questa organizzazione benefica [la Fondazione Brett Boyer]. È difficile stare da soli molto. La nostra cosa familiare è che puoi prendere due strade nella vita: una di essere amaro e arrabbiato, o una di quelle che troverò la felicità in questo e trarrò il meglio da qualcosa di orribile.

Bryan ha perso sia suo fratello che sua sorella, così come suo cognato, ma lo ha fatto trovato un modo per far fronte a tanta tragedia nella sua vita personale.

'Devi solo fidarti del piano di Dio', disse Bryan PERSONE . 'Ti svegli ogni giorno e vai', ho avuto cose sfortunate nella mia vita. Devo solo fidarmi che è così che Dio lo ha voluto '. È così che ce la faccio. A volte riesco a cavarmela bene, ma a volte la vita mi deprime. '