Il fermo rifiuto di Stalin del servilismo è inaspettato e benvenuto; spero che duri

Le vecchie abitudini sono dure a morire e resta da vedere se i colleghi di Stalin seguono il discorso del loro leader. Tuttavia, per ora, coloro che cercano di trasformare ogni schema e programma finanziato con fondi pubblici in un'occasione e un'opportunità per l'elogio e la promozione di sé stessi, possono imparare una lezione dal Tamil Nadu.

I primi 100 giorni di Stalin come CM sono stati una partenza dai giorni in cui i rivali politici si rifiutavano persino di riconoscere la presenza dell'altro.

C'è stato un tempo in cui leader come C Rajagopalachari, il primo governatore generale indiano, Periyar E V Ramasamy e C N Annadurai dominavano la politica del Tamil Nadu. Poi è arrivato un momento in cui i ritagli hanno iniziato a definire la politica. M Karunanidhi e M G Ramachandran erano leader a pieno titolo, naturalmente. Ma l'influenza di un cinema stellato sulla politica aveva cambiato i rapporti tra politici ed elettori in leader e seguaci. Quando l'idolo matinée, J Jayalalithaa, è diventato il primo ministro, il leader ha chiesto il completo rispetto da parte dei quadri. Alti ministri e funzionari di partito hanno colto l'occasione e si sono persino prostrati davanti al leader in piena vista pubblica. E il leader ha iniziato a essere onnipresente: su cartelloni pubblicitari, pubblicità governative, trasporti pubblici, uffici, omaggi.

Quindi è stata una sorpresa quando M K Stalin, erede di Karunanidhi e CM del Tamil Nadu, ha detto ai suoi legislatori del partito la scorsa settimana di non lodarlo mentre parlava in Assemblea. Il giorno dopo, quando l'MLA G Iyyappan di Cuddalore ha iniziato a lodare il CM durante un dibattito alla Camera, Stalin si è alzato e ha avvertito che avrebbe agito contro l'MLA per aver ignorato il suo ordine.

In effetti, i primi 100 giorni di Stalin come CM sono stati un allontanamento dai giorni in cui i rivali politici si rifiutavano persino di riconoscere la reciproca presenza. Karunanidhi e Jayalalithaa erano così acerrimi rivali che lui o lei avrebbe saltato l'Assemblea quando il rivale era CM. Stalin ha fatto aperture amichevoli ai leader dell'opposizione e ha persino incluso il dottor Vijayabhaskar, ministro della salute nel governo di Edappadi Palaniswami, nel suo team di gestione del Covid. Ha anche incaricato i funzionari di non richiamare kit e omaggi che portano l'immagine dell'ex CM. Le vecchie abitudini sono dure a morire e resta da vedere se i colleghi di Stalin seguono il discorso del loro leader. Tuttavia, per ora, coloro che cercano di trasformare ogni schema e programma finanziato con fondi pubblici in un'occasione e un'opportunità per l'elogio e la promozione di sé stessi, possono imparare una lezione dal Tamil Nadu.



Questo editoriale è apparso per la prima volta nell'edizione cartacea il 1 settembre 2021 con il titolo 'Nessuna lode, per favore'.