Una tabella di marcia per i giovani

Come possiamo sapere se i giovani dell'India stanno fiorendo? I decisori politici e la società devono disporre di un quadro per sfruttare al meglio il dividendo demografico

Pravin Kumar laheri, approccio gandhiano, approccio gandhiano al lavoro, Mahatma Gandhi Labor Institute, Indian ExpressI giovani (18-29 anni) costituiscono il 22% della popolazione indiana, che è più di 261 milioni di persone, più della popolazione del Pakistan. Ma questo vantaggio, spesso definito come dividendo demografico, rimarrà solo una forza numerica a meno che l'India non si concentri in modo proattivo e consapevole sul proprio sviluppo complessivo. (Immagine rappresentativa)

Scritto da Amrut Bang

L'aspirazione dell'India a diventare un leader mondiale deve risuonare più con i suoi giovani più di chiunque altro. A meno che i giovani del paese non si dedichino alla costruzione della nazione, perché solo l'India, nessun paese può sperare in uno sviluppo che si adatti alle sue ambizioni. Non c'è giorno migliore che iniziare quel viaggio del 12 gennaio, celebrato come Giornata Nazionale della Gioventù.

I giovani (18-29 anni) costituiscono il 22% della popolazione indiana, che è più di 261 milioni di persone, più della popolazione del Pakistan. Ma questo vantaggio, spesso definito come dividendo demografico, rimarrà solo una forza numerica a meno che l'India non si concentri in modo proattivo e consapevole sul proprio sviluppo complessivo.



L'India ha solo 10 anni a partire dal 2021 per mantenere questo dividendo demografico. Il rapporto Youth in India del Ministero delle statistiche e dell'attuazione del programma del governo indiano afferma che l'età media della popolazione indiana è di circa 28 anni nel 2021 e diventerà di 31 anni entro il 2031.

Sfortunatamente, al momento non sembra che stiamo sfruttando questo vantaggio. Il governo e l'industria considerano i giovani come una banca di voti o come potenziali clienti. Anche nel sociale lo sviluppo giovanile è ai margini. A parte il fatto che non abbiamo molti interventi robusti mirati alla cura dei giovani, un grosso problema è che l'India non ha nemmeno una teoria o una struttura sulla crescita sana di questo gruppo. Cosa si intende per gioventù fiorente? Quali sono i suoi vari aspetti? Come potremmo conoscerne uno quando ne vediamo uno?

In assenza di un quadro solido relativo alla loro fioritura, prevalgono e si qualificano come parametri su cui valutare l'andamento dei giovani nella vive. Anche se questi fattori sono importanti, non sono affatto completi. Quali potrebbero essere gli altri elementi e caratteristiche per sapere se un giovane sta davvero bene nella sua vita, per sapere se è in uno stato di benessere ottimale?

Il programma NIRMAN con cui lavoro allo Shodhgram di Gadchiroli mira a facilitare uno scopo di vita pro-sociale tra i giovani e a coltivarli come responsabili del cambiamento sociale. Avvicinandoci allo sviluppo dei giovani al di là delle conversazioni su suicidio, disoccupazione, incidenti stradali, aggressioni sessuali, abuso di alcol e droghe, abbiamo sviluppato un quadro completo e unico nel suo genere per i giovani indiani.

Questo quadro si basa sulle nostre osservazioni e apprendimenti dall'impegno attivo con migliaia di giovani negli ultimi 14 anni e utilizza aspetti chiave della letteratura scientifica sull'età adulta emergente e sulla psicologia positiva.

Il quadro ha una portata espansiva ed è costituito da sette domini principali con un totale di 50 parametri diversi che sono importanti e rilevanti dal punto di vista del benessere generale dei giovani ed è corroborato dalla nostra esperienza e dalla scienza dello sviluppo giovanile.

I sette domini sono la salute fisica, il benessere psicologico, lo sviluppo del carattere, le relazioni sociali, lo sviluppo professionale, le abilità di vita e il contributo sociale.

La salute fisica riguarda un'alimentazione equilibrata, un esercizio adeguato, nessuna dipendenza da sostanze dannose, un comportamento sessuale sicuro, ecc. salute, ecc.

Il giovane ha bisogno non solo della salute fisica e mentale, ma anche di un carattere sano. Quindi, anche il dominio dello sviluppo del carattere – identità sana, valori, trovare uno scopo, avere modelli di ruolo, coltivare sensibilità estetiche e artistiche – richiede uno sforzo mirato.

Dobbiamo anche verificare il parametro delle relazioni sociali per vedere come un giovane ha bisogno di relazionarsi con varie persone tra cui genitori, partner, amici, mentori, nei gruppi sociali, sul posto di lavoro, per essere in grado di andare avanti nella vita.

Ciò che, ovviamente, è di fondamentale importanza è lo sviluppo professionale. Ad esempio, comprensione di varie opzioni di carriera, coltivazione di conoscenze professionali, abilità e competenze dure, abilità trasversali, etica e atteggiamento sul posto di lavoro, impegno costruttivo e sviluppo continuo delle capacità, ecc.

Lo sviluppo delle abilità di vita, come la gestione delle responsabilità domestiche e finanziarie, il coordinamento di più ruoli nella vita, le abilità intra e interpersonali, l'esercizio dell'autonomia, la vita rispettosa dell'ambiente, ecc. è importante per il raggiungimento dei loro obiettivi di vita da parte dei giovani.

E mentre i giovani guadagnano nei parametri di cui sopra dell'autosviluppo generale, una naturale estensione di esso dovrebbe anche essere un'ispirazione per il contributo sociale, compresa la comprensione delle varie sfide sociali e l'impegno con responsabilità civiche.

Abbiamo in mente quattro tipi di pubblico che potrebbero trovare utile questo framework:

Uno, i giovani stessi possono ora avere una solida road map per guardare, valutare e tracciare il proprio piano di crescita in questa luce. Dovrebbero sentirsi autorizzati a farsi carico della loro fioritura lungo le varie sfaccettature.

Due, i professionisti dello sviluppo giovanile potrebbero voler vedere dove si inseriscono i loro interventi esistenti e creare nuovi interventi relativi ad altri aspetti del quadro che ritengono importanti.

Terzo, accademici e politici potrebbero voler discutere, discutere vari aspetti di questo quadro, aggiungerlo, condurre ricerche su aspetti specifici di esso e includerne alcuni nella letteratura e nelle politiche che ruotano attorno ai giovani in India.

E quattro, qualsiasi cittadino indiano consapevole che si impegna con i giovani, sia come genitore, zio o zia, fratello maggiore, capo squadra o capo, insegnante, amico o compagno di vita, può fare uso di questo quadro. contribuire in ogni modo possibile allo sviluppo dei giovani che vengono a contatto.

Attendiamo con impazienza un futuro in cui la crescita e il progresso dei giovani nella vita sia misurato e facilitato, da soli e dagli altri, su un quadro così diversificato e non rimanga limitato ai punteggi degli esami, alle cifre del pacchetto, ai veicoli di proprietà e ai piedi quadrati di proprietà acquistata.

L'assenza di malattia mentale o fisica non significa automaticamente presenza di buona salute. Significa semplicemente che non siamo sul lato negativo dell'asse ma sul punto zero. Ci sono una miriade di possibilità di crescere sul lato positivo dell'asse. Ci auguriamo che questo quadro serva da guida utile per i giovani del Paese.

Lo scrittore guida l'iniziativa NIRMAN