Una soluzione PET-friendly al problema degli imballaggi in plastica

I polimeri che possono essere riciclati dovrebbero ricevere un incentivo e la legislazione dovrebbe essere inquadrata per incoraggiare il loro uso responsabile da parte dell'industria e dei consumatori

Il polietilene tereftalato (PET) risolve anche le numerose lacune in altre forme di imballaggio come i cartoni di mattoni. (Immagine rappresentativa)

Scritto da Deepak Pant

Dal momento in cui il primo polimero sintetico è stato inventato nel 1800 per sostituire l'avorio, ai primi del 1900 quando Leo Baekeland ha inventato la bachelite per sostituire la gommalacca, fino ai giorni nostri, quando la plastica ha sostituito quasi tutti i materiali tradizionali, è diventata parte della nostra vita . Tuttavia, mentre continuiamo a dipendere dalla plastica per diversi compiti, la nostra comprensione di questo materiale rimane bassa.

Sebbene ci siano preoccupazioni riguardo ai rischi dell'uso della plastica sulla salute umana e sull'ambiente, è imperativo capire che la plastica stessa non è dannosa. È il nostro comportamento irresponsabile di rifiuti e scarsa attenzione allo smaltimento sicuro dei rifiuti generati nelle città che è l'elefante nella stanza. Ciò porta in primo piano l'importanza di conoscere i diversi tipi di plastica e il loro utilizzo per varie funzioni. Ad esempio, il PVC viene utilizzato per realizzare cavi e tubi; il polietilene tereftalato (PET) viene utilizzato per bottiglie, vasetti, conchiglie e vassoi; il polietilene ad alta densità (HDPE) viene utilizzato per realizzare bottiglie e damigiane; il polietilene a bassa densità (LDPE) viene utilizzato per realizzare sacchi per il latte, pellicole adesive, ecc.; il polipropilene (PP) è utilizzato in contenitori e fogli per microonde; e il polistirene (PS) viene utilizzato per realizzare provette, thermocol ecc. Per uso domestico, l'imballaggio in PET è preferito per contenitori, bottiglie d'acqua, bottiglie per il confezionamento di detersivo per piatti, sapone liquido per le mani, collutorio, detergenti per la casa. È anche il materiale più preferito per il confezionamento di medicinali e farmaci in quanto non interferisce con il farmaco o le sue proprietà.



Il polietilene tereftalato (PET) risolve anche le numerose lacune in altre forme di imballaggio come i cartoni di mattoni. I cartoni di mattoni sono imballaggi multistrato e multimateriale, comunemente chiamati tetra pack. Sono utilizzati per confezionare latte a lunga conservazione, succhi e vari altri liquidi. Questi contenitori aiutano a mantenere la durata di conservazione dei prodotti proteggendoli dall'essere contaminati dall'ingresso di aria e altri contaminanti. È fatto di tre materiali che sono stratificati. Lo strato esterno è di carta (di legno) che costituisce il 75% del prodotto, lo strato intermedio o il 5% del contenitore è di alluminio e lo strato più interno, a diretto contatto con l'alimento, è di plastica.

Questa composizione multimateriale rende difficile il riciclaggio di questi cartoni. L'imballaggio opaco delle scatole rende difficile per i consumatori misurare la qualità del liquido dall'esterno, con conseguente acquisto di un prodotto che può essere pericoloso per la sicurezza della salute dei consumatori, a volte.

D'altra parte, il PET è plastica di alta qualità e i contenitori sono realizzati con un solo polimero, quindi può essere riciclato eminentemente. Le bottiglie in PET, che vengono utilizzate prevalentemente oggi, sono altamente riciclabili con un tasso di riciclaggio del 90% in India, uno dei migliori al mondo.

Il PET è un materiale di imballaggio ad alta efficienza energetica e anche quando le sue materie prime sono derivate da gas naturale o petrolio greggio, ha un profilo di sostenibilità favorevole rispetto a carta, alluminio, vetro e altri materiali. È una plastica resistente, trasparente, trasparente e leggera utilizzata in tutto il mondo per il confezionamento di alimenti e bevande, in particolare bibite, succhi e acqua. Ha un'efficace barriera ai gas contro l'anidride carbonica e l'ossigeno. Pertanto, il PET è considerato il miglior polimero per bottiglie d'acqua e bottiglie per bevande.

Recentemente, il National Green Tribunal (NGT) ha dichiarato che l'uso di bottiglie in PET per il confezionamento di prodotti farmaceutici è sicuro. Un comitato di esperti guidato dall'ex Segretario del Dipartimento di Biotecnologie, il compianto MK Bhan, istituito dal Ministero della Salute nel 2015, ha presentato un rapporto al NGT affermando che non ci sono prove sostanziali per dimostrare che l'uso del PET può lisciviare sostanze oltre i limiti che rappresentano una minaccia per la sicurezza umana.

L'NGT ha quindi nominato un comitato di esperti di CPCB, BIS, DGHS e FSSAI (The Food Safety and Standards Authority of India) come agenzia nodale per finalizzare i regolamenti per affrontare le questioni relative agli imballaggi in modo più completo. La FSSAI ha ora elaborato le bozze di regolamento. Il comitato di esperti ha suggerito che i requisiti di trasparenza siano prescritti nei regolamenti sugli imballaggi della FSSAI. Ha inoltre deciso che gli emendamenti appropriati siano pubblicati dal Bureau of Indian Standards (BIS) in armonia con le loro normative nazionali non appena una notifica in tal senso è stata emessa da FSSAI.

Il comitato ha inoltre deciso di raccomandare che i materiali di imballaggio alternativi per alimenti come imballaggi multistrato a base di carta e lattine di metallo adatti per l'acqua potabile possano essere presi in considerazione per l'incorporazione.

La pandemia ha riaffermato l'importanza del PET. La confezione viene utilizzata in diversi prodotti come provette per la raccolta del sangue, flaconi per disinfettanti, preparati ayurvedici, contenitori per alimenti per l'acqua, tra gli altri. La sua leggerezza lo rende un prodotto di confezionamento più fattibile per cibi da asporto.

Poiché la maggior parte delle persone fatica a comprendere l'impronta ambientale lasciata dalla plastica, molti si rivolgono ai cartoni di mattoni per un'alternativa più sostenibile. La grande domanda è: i cartoni di mattoni possono sostituire la plastica come materiale di imballaggio sostenibile?

Secondo un rapporto del National Chemical Laboratory, circa il 70% delle bottiglie in PET viene riciclato in fibre di poliestere in India, mentre si stima che il 15% venga convertito in cinghie e pellicole. L'attività di riciclaggio del PET nel paese ammonta a Rs 3,500 crore all'anno. È interessante notare che l'abbigliamento della squadra di cricket indiana per la coppa del mondo 2015 è stato realizzato con bottiglie PET riciclate e la loro maglia attuale è realizzata con lo stesso materiale. Alla luce di questi studi, dovrebbe essere possibile educare le persone sui vantaggi del PET e sui motivi per cui è uno dei tipi di plastica più utilizzati e affidabili al mondo

In ogni caso, il governo e l'industria dell'imballaggio alimentare devono lavorare in tandem per creare modelli sostenibili di gestione dei rifiuti per i materiali di imballaggio. Una di queste strategie è la responsabilità estesa del produttore (EPR), un'iniziativa di protezione ambientale che mira a ridurre l'impatto ambientale totale di un prodotto e del suo imballaggio. Questo viene fatto assicurando che i produttori si assumano l'intera responsabilità per l'intero ciclo di vita dei loro prodotti, compreso il riciclaggio, lo smaltimento finale e l'imballaggio. Dobbiamo introdurre sistemi di gestione dei rifiuti convenienti e scalabili per riciclare la plastica e altri rifiuti. Dovrebbero esserci leggi severe per combattere il nocciolo del problema: il comportamento irresponsabile dei rifiuti. L'India dovrebbe adottare processi di gestione dei rifiuti eseguibili come il riciclaggio incentivato. La politica è già implementata da diversi paesi come Stati Uniti, Regno Unito e Singapore.

Lo scrittore è professore di chimica, preside e preside, School of Chemical Sciences, Central University of Haryana