I contapersone hanno una storia di manipolazione. L'enorme penetrazione della televisione Direct-to-Home offre una soluzione

La manipolazione non coinvolge solo la frode finanziaria, ma un crimine più grande di frode sul diritto delle persone a conoscere la verità, che i media sono moralmente e legalmente tenuti a fornire, invece di notizie false e narrazioni di odio fabbricate.

repubblica tv trp, repubblica tv trp truffa, india oggi trp, canali tv della polizia di mumbai falsi trps, repubblica tv india oggi lotta trp, canali di notizie indiane trpSebbene il BARC sia nato nel luglio 2010, non ha compiuto progressi per tre anni.

Lo scandalo TRP (Television Rating Point) scoperto dalla polizia di Mumbai giovedì, che ha scioccato la nazione, risale in realtà a quasi 20 anni. Come DG Doordarshan (DD) nel 2002-3, avevo incontrato il racket che era dilagante e stava lavorando contro l'emittente nazionale. Anche se Doordarshan ha avuto 35 dei primi 50 programmi in tutte le case TV (terrestre e via cavo e satellitare-C&S), Television Audience Measurement (TAM) non ha mostrato nemmeno un programma nei primi 50 slot nella categoria delle case C&S. Quando la quota di notizie in prima serata di DD National era del 92%, un canale privato che si descriveva come sab setez con solo il 4% di share è stato dichiarato come canale numero uno da TAM.

Quando i nostri sospetti sono cresciuti, ho iniziato a indagare su come funziona il sistema TRP. Pochissimi ricorderanno che inizialmente c'erano due agenzie di rating: TAM e INTAM. Entrambi uscivano con dati quasi diametralmente opposti tra loro, causando grande confusione. Abbastanza presto, TAM ha acquistato l'INTAM nel 2001. Questa è stata a dir poco una cartellizzazione. Ma TAM ha coniato un termine intelligente: moneta unica per idealizzare il suo monopolio, che anche i cosiddetti esperti di Doordarshan hanno felicemente sfruttato. Questo ha ucciso la possibilità che venissero fuori dati reali sul pubblico.

Curioso di sapere come funziona TAM, ho deciso di installare un contapersone sul televisore del mio ufficio. Ho osservato che il collegamento del misuratore implicava la rimozione del coperchio posteriore del televisore e la saldatura di due fili dal misuratore al sintonizzatore del televisore. Perché qualcuno dovrebbe permettere un simile armeggiare con il suo televisore, perdendo la sua garanzia, mi sono chiesto.



La scheda dati è stata raccolta due volte a settimana da un lavoratore dell'AC Nielsen. Gli ho chiesto se viene effettuato un pagamento alle famiglie in cui sono installati i contatori. In un primo momento, ha negato. Più tardi, quando ho fatto amicizia con lui davanti a tè e samosa, è uscito con la verità e ha rivelato che alle famiglie vengono dati incentivi, in natura, come una pentola a pressione o un set da pranzo. Il gatto era fuori dal sacco!

Per approfondire la questione, è importante capire come funziona il misuratore di persone. Questo è un set-top box con un telecomando in cui i pulsanti sono assegnati a ciascun membro della famiglia. Ogni membro che sta guardando un particolare programma deve premere il pulsante assegnato e quando esce dalla stanza, deve premere nuovamente il pulsante. Chi avrebbe la pazienza di seguire questa esercitazione per tutta la giornata? Tranne i poveri, che vengono pagati – appena 400 rupie al mese per mantenere aperto il canale della corruzione, per tutto il giorno – come è stato scoperto a Mumbai.

Un'altra domanda era che c'erano solo circa 2.000 metri che misuravano il pubblico, e questa cifra veniva estrapolata per il miliardo di popolazione del paese. Anche il numero di città in cui sono stati installati i contatori era di appena una dozzina. È stata ripetutamente sollevata la richiesta di aumentare il numero di città e contatori installati.

C'era una volta una notizia che rivelava gli indirizzi dove erano installati i contatori. L'azienda imbarazzata si è scusata per questa rivelazione e ha promesso di garantire la massima segretezza. Ma il gioco era finito.

L'allora CEO di Prasar Bharati, K S Sarma, mosso dalla mia agitazione, ha organizzato un incontro con i primi 10 inserzionisti del paese a Mumbai insieme a un rappresentante di AC Nielsen. Entrambe le parti hanno presentato il loro caso. A quel tempo, la spesa pubblicitaria televisiva era di circa 8.000 crore di rupie. Ora costa 27.000 crore di rupie. Ho chiesto loro perché non stavano esaminando le cifre del pubblico per assicurarsi che i soldi andassero ai canali giusti. La risposta è stata sorprendente: quando facciamo pubblicità, dobbiamo basarci su alcune cifre e poiché TAM è l'unica cifra disponibile non abbiamo opzioni. Ho chiesto loro se le cifre fasulle non li disturbassero affatto. Tutto quello che ho ottenuto sono stati sguardi vuoti. Inoltre, non avevano idea di come i dati vengano effettivamente raccolti: non avevano mai visto un misuratore di persone. Ho chiesto agli inserzionisti se si sarebbero offerti volontari per installare un contatore nella loro casa nell'interesse nazionale. Anche questo ovviamente ha lasciato il segno.

Abbiamo anche appreso che un'importante rete televisiva internazionale famosa per i suoi serial molto visti aveva la proprietà comune con l'organizzazione (nonna) dell'agenzia di ricerca. Anche questo conflitto di interessi non sembrava infastidire nessuno.

La controversia ha continuato a ribollire fino a quando non è stata sollevata in Parlamento nel 2008. TAM è stato ripetutamente accusato di contapersone inadeguato e corruzione. NDTV ha anche citato in giudizio TAM e Nielsen, un'agenzia di rating TV globale, per miliardi di dollari, con l'accusa di aver manipolato i dati sugli spettatori in India. L'allora ministro dell'I&B, Priya Ranjan Dasmunshi, ha affermato che il meccanismo TRP in India non è solo difettoso, ma è un gioco tra borsa e azienda. Occorre esaminare questo meccanismo e introdurre una maggiore trasparenza nel sistema.

Il Ministero dell'Informazione e della Radiotelevisione (MIB) nel 2008 ha chiesto all'Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni (TRAI) di definire le linee guida delle politiche per le agenzie di rating. TRAI ha raccomandato un approccio di autoregolamentazione attraverso la creazione di un organismo guidato dall'industria, il Broadcast Audience Research Council (BARC).

Un comitato costituito dal MIB sotto la presidenza di Amit Mitra, l'allora segretario generale, Federation of Indian Chambers of Commerce and Industry (FICCI), ha formulato ampie raccomandazioni per un meccanismo di autoregolamentazione trasparente e credibile da seguire per la BARC.

Sebbene il BARC sia nato nel luglio 2010, non ha compiuto progressi per tre anni. Il MIB ha notificato le linee guida sulle politiche per le agenzie di rating televisivo in India nel gennaio 2014 e ha accreditato BARC il 28 luglio 2015, per effettuare le valutazioni televisive in India. TAM è uscita dalla misurazione del pubblico televisivo il 29 febbraio 2016. Da allora, BARC è l'unico fornitore di servizi di rating TV su base commerciale. Attualmente, BARC ha 40.000 famiglie TV campione nel proprio universo di misurazione (2019) di 153,5 milioni di famiglie TV, divise quasi equamente tra aree urbane e rurali.

BARC ha assunto un'agenzia di ricerca chiamata Hansa per implementare il progetto. Hansa Research è una delle più grandi società di analisi dei consumatori, che opera in 77 paesi. Secondo quanto riferito, questa non è la prima volta che l'azienda si rivolge alla polizia contro i suoi dipendenti. Aveva registrato un reclamo nell'aprile 2018 dopo una fuga di dati relativi a BARC da parte di un dipendente di Gwalior, che era stato prenotato.

Qual è la via da seguire?

Con un'enorme penetrazione della televisione Direct to Home (DTH), la situazione è cambiata drasticamente. Il set-top box ora può essere modificato per registrare quale canale viene effettivamente guardato (se non sta già accadendo clandestinamente). Ciò solleverà sicuramente la questione della privacy degli spettatori per la quale si può sicuramente trovare una soluzione come la crittografia.

Al 31 dicembre 2019, gli abbonati DTH a pagamento attivi erano 69,98 milioni. Inoltre, ci sono servizi DTH gratuiti offerti da DD, che ha 50 milioni di abbonati, il 25% di tutte le case. Anche se una frazione di questi viene adattata come monitor del pubblico, sarà un numero enorme e fornirà dati infallibili, migliori del piccolo campione di 40 mila persone-metro con una storia di manipolazione.

La manipolazione non coinvolge solo la frode finanziaria, ma un crimine più grande di frode sul diritto delle persone a conoscere la verità, che i media sono moralmente e legalmente tenuti a fornire, invece di notizie false e narrazioni di odio fabbricate.

L'autore è l'ex DG Doordarshan ed ex membro della National Broadcasting Standards Authority.