Nick Buoniconti, NFL Hall of Famer, morto a 78 anni

Nick Buoniconti, difensore della Hall of Fame del football americano, è deceduto martedì all'età di 78 anni. La causa della morte non è stata rivelata al momento, ma Notizie dalla CBS ha riferito che Buoniconti ha lottato con la demenza.

'Oggi, con il cuore pesante e il profondo dolore, la mia famiglia e l'intero progetto del Miami per curare la paralisi e la comunità del Fondo Buoniconti piangono la perdita di un uomo che era veramente più grande della vita, mio ​​padre, NFL Hall of Famer Nick Buoniconti , 'Il figlio di Nick, Marc Buoniconti, detto in una dichiarazione . 'Mio padre è stato il mio eroe e rappresenta ciò che ho sempre aspirato ad essere: un leader, un mentore e un campione.'

Marc era paralizzato mentre giocava a calcio all'età di 19 anni, facendo sì che l'anziano Buoniconti aiutasse a lanciare il Progetto Miami per curare la paralisi. Ha contribuito a raccogliere centinaia di milioni di dollari per la ricerca.



'Ha dato altruisticamente tutto al calcio, alla sua famiglia ea coloro che sono meno fortunati', ha continuato Marc. 'Mi ha fatto una promessa che si è trasformata in una rivoluzione nella ricerca sulla paralisi. Possiamo onorare al meglio la sua dedizione e il suo impegno senza fine continuando con il nostro lavoro fino a quando questa promessa non viene mantenuta e non viene trovata una cura '.

Buoniconti originariamente entrò in campionato come una scelta del 13 ° round del Boston of the AFL. Ha suonato per i Patriots dal 1962 al 1968 ed è stato nominato per sei volte all'All-Star Game AFL. Buoniconti registrò 24 intercettazioni di carriera per i Patriots, di cui tre in una singola partita nel 1968.

Buoniconti è stato otto volte Pro Bowler e ha vinto i titoli del Super Bowl con il Miami Dolphins nel 1972 e nel 1973. Ciò includeva la stagione 17-0, che rimane l'unico record perfetto NFL storia. Come membro dei Delfini nel 1973, Buoniconti stabilì un record di squadra per i contrasti con 162. Fu introdotto nella Pro Football Hall of Fame nel 2001.

Anche dopo la morte, Buoniconti aiuterà ulteriori ricerche critiche che potrebbero avere un impatto sulla NFL nelle generazioni future. Nel novembre 2017 ha detto che lo avrebbe fatto donare il suo cervello per la ricerca CTE . Buoniconti rivelò di soffrire di perdita di memoria e di non poter usare la mano sinistra.