'Namaste Trump' ad Ahmedabad ha segnato una nuova politica, locale e nazionale

All'evento Trump, era in atto una fila di cammelli e almeno una delle cavalcature è stata vista ripetutamente imitare un salame come una bambola danzante. Finora, si è notato un design deliberato nelle mosse di Modi. Ciò che non è chiaro è per chi è esattamente progettato questo elaborato spettacolo?

Il primo ministro Narendra Modi stringe la mano al presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante il ??Namaste Trump?? lunedì allo stadio Motera di Ahmedabad. (ANI)

Da quando è diventato primo ministro, Narendra Modi ha dimostrato una predilezione per ospitare leader internazionali ad Ahmedabad. Nel 2014 è stato il presidente cinese Xi Jinping, nel 2017 il premier giapponese Shinzo Abe e nel 2018 Benjamin Netanyahu. Ma è stato l'arrivo del presidente degli Stati Uniti Donald Trump e lo spettacolo gigantesco allestito lunedì nella vecchia sede di Modi come primo ministro del Gujarat che ha fatto nascere il sospetto tardivo che quello a cui stiamo assistendo potrebbe essere un nuovo stile di politica. E che potrebbe avere qualcosa a che fare con la città.

Prima di approfondire questa idea, un po' di storia: Ahmedabad fu fondata nel 1411 come capitale di un Sultanato del Gujarat indipendente, ma cadde a Delhi sotto Akbar. Era un importante centro commerciale e manifatturiero e i mercanti locali erano una delle principali fonti di finanziamento per i Mughal nelle loro costose guerre. Dato questo sfondo, si può suggerire che mettere Ahmedabad prima di Delhi nell'itinerario di Trump simboleggia un'inversione delle priorità con il denaro e l'imprenditorialità che hanno la precedenza sulla politica e sulla conquista.

Editoriale: Modi e Trump cercano di elevare le relazioni bilaterali a un livello più alto



Un altro modo di vederlo è un livellamento del locale e del nazionale. E ancora un altro aspetto correlato è la consistente popolazione di NRI gujarati negli Stati Uniti, un importante collegio elettorale per Trump in un anno elettorale. Metti insieme tutti questi fattori e hai una città che è contemporaneamente locale, nazionale e globale, un'entità fluida collegata sia all'entroterra che tuttavia a sé stante nel mondo.

Nel 2001, quando Modi ha assunto il ruolo di CM, Ahmedabad aveva una reputazione provinciale all'estremità inferiore delle 10 città più popolose del paese. Oggi ha scalato la classifica al quinto posto, principalmente a causa delle sue dimensioni raddoppiate. Una nuovissima autostrada di 76 chilometri corre intorno ai confini della città ampliata, sponde di cemento di 11 chilometri corrono lungo il fiume, un ospedale esistente viene trasformato nel più grande centro di turismo sanitario dell'Asia, una Tech-City finanziaria internazionale del Gujarat è stata costruita secondo specifiche che sono due volte più grandi della Défense di Parigi e otto volte più edificate dei docklands di Londra. Un gigantesco centro conferenze si trova sul terreno cotto a Gandhinagar e la vicina Surat sta costruendo la più grande borsa dei diamanti del mondo.

Opinione: la visita di Trump in India indica che le relazioni bilaterali sono destinate ad approfondire a reciproco vantaggio

Il rifacimento di Ahmedabad non era estraneo al programma di urbanizzazione accelerata adottato dall'India dopo il 1991 con il lancio di programmi come la Jawaharlal Nehru National Urban Renewal Mission (JNNURM) di 50.000 crore di rupie e in effetti molti progetti erano stati avviati prima del ministero principale di Modi. Ma la velocità, l'enfasi sulla scala e la sensibilità estetica che guidavano l'impresa sembravano emanare direttamente da Modi.

Come primo ministro ha ulteriormente dimostrato il suo interesse per progetti di prestigio come il treno proiettile, uno stile estetico simile per i luoghi pubblici (piastrelle pianeggianti in toni tenui senza copertura o caratteristica naturale distintiva o selvaggia). E c'è un'enfasi coerente e determinata sulla scala. È lì nella Statua dell'Unità di Sardar Patel di 182 metri ed è stato nel suo discorso di chiusura all'evento Namaste Trump.

Anche mentre la folla stava diventando irrequieta, ha parlato con determinazione del più grande programma di risanamento in corso in India e del più grande programma di energia solare e li ha collegati al programma satellitare, all'eliminazione delle vecchie leggi e all'approvazione di nuove leggi in materia di maternità e transgender. L'intenzione di proiettare un'immagine di progressista modernità e immensità era chiara: c'era nel riferimento a giganteschi progetti infrastrutturali e nelle masse di persone o teste di spillo visibili sugli schermi televisivi, tutte raccolte nel 'più grande stadio di cricket del mondo' (ma Certo!).

È facile liquidare queste varie caratteristiche come indicazioni di megalomania, ma sarebbe un errore. Infatti, in un mondo guidato da un'agenda neoliberista con il suo accento sulla privatizzazione, la crescita economica guidata dal mercato e la concorrenza, le nazioni competono per attrarre fondi transnazionali attraverso le loro città. Nell'ultimo mezzo secolo, le città di tutto il mondo hanno adottato varie strategie per distinguersi da turisti e investitori aziendali, tra cui lo spettacolo (sotto forma di eventi o architettura). Il London Eye, o Millennium Wheel, annunciato come la ruota panoramica a sbalzo più alta d'Europa, è stato lanciato nel 2000 e attira 3,75 milioni di visitatori all'anno. Seguendo l'esempio dell'Occidente sviluppato, tre decenni fa, anche le città asiatiche hanno trasformato i loro paesaggi urbani attraverso la costruzione di mega progetti.

Ciò che è degno di nota è il modo particolare in cui provinciale, nazionale e globale sono ripetutamente combinati nei messaggi di Modi. Permettetemi di descriverlo citando alcuni elementi di stile scelti dagli opuscoli pubblicitari per i progetti di abbellimento urbano di Ahmedabad e agli eventi organizzati per i visitatori internazionali. C'è una veduta aerea di luci colorate che suonano il rinnovato lago Kankaria. Ci sono molte immagini di barche a vela e sedie a sdraio, tanto che l'acqua viene portata dal Narmada su una distanza di 200 chilometri per alimentare il fiume Sabarmati in secca. Ombrelli ricamati e gonne multicolori vorticose di Kutch sono stati in evidenza durante le visite di ospiti internazionali. All'evento Trump, era in atto una fila di cammelli e almeno una delle cavalcature è stata vista ripetutamente imitare un salame come una bambola danzante. Finora, si è notato un design deliberato nelle mosse di Modi. Ciò che non è chiaro è per chi è esattamente progettato questo elaborato spettacolo?

Questo articolo è apparso per la prima volta nell'edizione cartacea il 26 febbraio 2020 con il titolo Spectacle and the city. Shah è l'autore di Ahmedabad: una città nel mondo.

Opinione: Donald Trump ha dato spettacolo per il premier Narendra Modi