Megan Fox chiarisce la storia di Audition 'Transformers' portata alla luce

Megan Fox è andata su Instagram lunedì sera per rispondere alla tempesta di social media causata da il rifacimento di un 2009 Jimmy Kimmel Live! colloquio , in cui ha parlato di lavorare come extra Michael Bay 'S Bad Boys II all'età di 15 anni. Fox ha detto di non essere minorenne quando ha fatto il provino per Bay's trasformatori qualche anno dopo e non fu mai 'aggredita o preda' quando lavorava per Bay o trasformatori produttore Steven Spielberg. Detto questo, lei Bad Boys II e trasformatori le esperienze fanno ancora parte di una carriera in cui ha 'vissuto esperienze veramente strazianti in un'industria spietatamente misogina'.

Nel suo post su Instagram, Fox ha ringraziato i fan per la 'diffusione del supporto', ma aveva bisogno di parlare del 'successivo maltrattamento da parte dei media e della società in generale' della sua storia. Mentre aveva solo 15 o 16 anni mentre faceva Bad Boys II , aveva 19 o 20 anni quando ha fatto il provino per trasformatori . Ha 'lavorato' in una delle Ferrari della Bay durante le audizioni per il film e c'erano diversi impiegati sulla scena. 'Non sono mai stato spogliato o qualcosa di simile', ha scritto Fox.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Megan Fox (@meganfox) il 22 giugno 2020 alle 18:15 PDT



'Spero che qualsiasi opinione che si formi attorno a questi episodi venga data in affitto nei fatti degli eventi', ha scritto Fox. In seguito ha notato che ci sono 'molti nomi che meritano di diventare virali nella cultura dell'annullamento in questo momento, ma sono memorizzati nei recessi frammentati del mio cuore'. Quando si tratta delle sue 'esperienze dirette' con Bay e Spielberg, non è stata aggredita o preda.

'Sono grato a tutti voi che siete abbastanza coraggiosi da parlare e sono grato a tutti voi che lo prendete su di voi per sostenere, elevare e portare conforto a coloro che sono stati feriti da un violento e tossico paradigma sociale ', ha concluso Fox. Ha anche aggiunto un breve messaggio nella didascalia, scrivendo: 'Potremmo continuare a svegliarci tutti'.