Quarant'anni fa, 14 febbraio 1980: India e URSS non sono d'accordo

L'India vuole che l'Unione Sovietica ritiri le sue truppe dall'Afghanistan in modo da disinnescare la tensione nel vicinato indiano.

QuarantCon l'India e l'Unione Sovietica che adottano posizioni abbastanza divergenti, i colloqui tra il ministro degli esteri sovietico in visita, Andrei Gromyko, e il governo indiano non sono riusciti a trovare una soluzione alla questione dell'Afghanistan.

Con l'India e l'Unione Sovietica che adottano posizioni abbastanza divergenti, i colloqui tra il ministro degli esteri sovietico in visita, Andrei Gromyko, e il governo indiano non sono riusciti a trovare una soluzione alla questione dell'Afghanistan. L'India vuole che l'Unione Sovietica ritiri le sue truppe dall'Afghanistan in modo da disinnescare la tensione nel vicinato indiano. Tuttavia, Gromyko, durante i due giorni di discussione, non ha fornito finora alcuna indicazione di un lasso di tempo per un ritiro sovietico dall'Afghanistan. È la prima volta in 25 anni che i due Paesi si discostano nettamente su una grande questione internazionale, sebbene le due delegazioni stiano ancora compiendo sforzi per arrivare a una visione coordinata della minaccia strategica per la regione.

Crisi petrolifera del nord-est

Il ministro del petrolio e dei prodotti chimici, PC Sethi, ha affermato che una volta che la situazione in Assam sarà tornata alla normalità, la carenza di petrolio e prodotti petroliferi terminerà in un mese. A causa della sfortunata situazione in quello stato, costringendo alla chiusura delle raffinerie di Barauni, Gauhati e Bongaigaon alimentate dal greggio dell'Assam, la regione nord-orientale e il nord del Bengala erano praticamente affamate di prodotti petroliferi. Le azioni non sarebbero bastate per tre giorni, ha detto in una conferenza stampa.



Nessuna autonomia per AIR

Non ci sarà nessuna legislazione per dare autonomia a All India Radio e Doordarshan. Il nuovo governo è convinto che i media dispongano già in larga misura della libertà funzionale. Il ministro dell'informazione e della radiodiffusione, Vasant Sathe, ha segnalato la domanda, Akashvani e Doordarshan dovrebbero avere autonomia funzionale o assoluta, saturatoria? Il suo ha detto che non c'era motivo di autonomia assoluta. Sathe ha escluso il revival del Prasar Bharati Bill del governo di Janata, che è decaduto con lo scioglimento del Lok Sabha.