8 atleti che sono stati tragicamente assassinati

quando muoiono atleti professionisti , ci sono innumerevoli fan che esprimono tristezza per l'incidente. Le generazioni più giovani spesso creano video omaggio per YouTube, Twitter e altre piattaforme. Diversi fan ricordano anche i loro atleti preferiti con tatuaggi intricati . Anche se i casi di omicidio che coinvolgono questi atleti spesso portano a domande su ciò che ha causato l'incidente e su come avrebbe potuto essere evitato.

Ci sono stati diversi atleti professionisti che sono tragicamente morti durante la loro carriera. Alcuni incidenti si sono verificati dopo solo pochi anni nei rispettivi sport, mentre altri si sono verificati in seguito al pensionamento. Alcuni di questi decessi non sono mai stati risolti dagli investigatori.

Gli appassionati di sport conoscono i grandi nomi, come Sean Taylor e Steve McNair, ma ci sono altri atleti che sono stati assassinati sconosciuti alle generazioni più giovani. Ciò include i lottatori professionisti che sono diventati importanti dopo la seconda guerra mondiale o quelli che sarebbero stati coinvolti nel crimine organizzato canadese.



Sean Taylor

Una scelta al primo turno dei Washington Redskins nel Draft NFL del 2004, Sean Taylor è stato visto come una delle migliori sicurezze libere in campionato durante le prime quattro stagioni della sua carriera. È stato nominato alla Pro Bowl nel 2006-07 e nominato First-Team All-Pro nel 2007. Sfortunatamente, è stato ucciso il 27 novembre 2007.

Taylor era a casa da solo il 26 novembre quando sentì degli intrusi. È stato colpito alla parte superiore della gamba e ha subito una grave perdita di sangue a causa di un'arteria femorale recisa. Fu portato di corsa in ospedale e morì il giorno seguente.

Steve McNair

Steve McNair, tre volte quarterback del Pro Bowl, ha brillato per Houston Oilers, Tennessee Titans e Baltimore Ravens durante i suoi 13 anni di carriera. Ha portato i Titani ad apparire nel Super Bowl XXXIV e ha quasi assicurato la storica vittoria per il franchise. È anche diventato il primo quarterback afroamericano ad essere nominato MVP NFL.

McNair è stato trovato morto nel suo condominio di Nashville il 4 luglio 2009, insieme alla sua amante, Sahel Kazemi. Gli investigatori hanno stabilito che la coppia ha litigato e che Kazemi ha sparato a McNair nel sonno. È morta per suicidio.

Will Smith

Il difensore Will Smith ha trascorso tutti i nove anni della sua carriera nella NFL con i New Orleans Saints. È stato nominato nel Pro Bowl nel 2006 e faceva parte del team che ha sconfitto gli Indianapolis Colts nel Super Bowl XLIV. Smith è stato nominato alla Saints Hall of Fame dopo il suo ritiro ed è stato formalmente inserito nel Ring of Honor dopo la sua morte nel 2016.

Il 9 aprile 2016, Smith e sua moglie Racquel stavano viaggiando su Camp St. quando il loro veicolo è stato colpito da dietro da un Hummer H2. Questa collisione ha spinto la loro auto in una Chevrolet Impala, causando un incidente di tre auto. Secondo quanto riferito, ebbe luogo una discussione, a quel punto l'autista della Hummer produsse una pistola e sparò a Smith e Racquel. Il difensore in pensione è morto per le ferite da arma da fuoco mentre sua moglie è stata curata per lesioni non letali.

Vernon Forrest

Vernon Forrest era una figura molto popolare nel mondo della boxe, sia per le sue lotte che per le sue opere di beneficenza. Ha ottenuto quattro titoli mondiali welter in due diverse classi di peso durante la sua carriera. Tuttavia, la sua vita è stata interrotta il 25 luglio 2009.

Forrest si fermò in una stazione di benzina ad Atlanta con il suo figlioccio di 11 anni per mettere aria nelle gomme della sua Jaguar. È stato derubato sotto la minaccia delle armi ma ha reagito. Secondo ESPN , Forrest è stato colpito almeno sette volte, inclusa una volta in testa. Alla fine è morto per le ferite da arma da fuoco.

Dino Bravo

Dino Bravo era un wrestler professionista italo-canadese che ebbe un notevole successo a Montreal. Successivamente si unì alla World Wrestling Federation, dove rimase dal 1985-1992. Bravo si ritirò nell'aprile del 1992 e tornò a Montreal per addestrare i compagni di lotta.

Il 10 marzo 1993, Bravo fu trovato morto nella sua casa in Quebec. Gli avevano sparato sette volte in testa e altri 10 nel busto. L'omicidio rimane irrisolto, ma il presunto ruolo di Bravo in contrabbando illegale di sigarette si ritiene che sia un fattore importante nella sua morte.

Spider Sabich

Vladimir Sabich era uno sciatore professionista che si è guadagnato il soprannome di 'Spider' per il suo stile sulle piste da sci. Ha partecipato alla Coppa del Mondo quattro volte, assicurandosi il primo posto nello slalom di Heavenly Valley. Anche Sabich faceva parte della squadra olimpica del 1968.

Il 21 marzo 1976, Sabich fu ucciso e ucciso nel bagno di casa sua nella zona di Starwood ad Aspen, in Colorado. La sua fidanzata dal vivo, l'attrice e cantante Claudine Longet è stata arrestata, ma ha affermato che la pistola si è scaricata accidentalmente quando Sabich le stava mostrando come usarla. Longet è stato successivamente condannato per reato o negligenza criminale.

Darrent Williams

Darrent Williams ha trascorso due stagioni con i Denver Broncos dopo essere stato arruolato nel 2005. Ha giocato a calcio d'angolo e ha servito come calcio di rinvio, raccogliendo sei intercettazioni durante la sua breve carriera. La sua ultima partita si è svolta il capodanno 2007, ore prima della sua morte.

L'incidente è avvenuto quando Williams stava guidando in una limousine con alcuni compagni di squadra e le loro amiche. Willie D. Clark, un membro della banda dei Crips, si fermò accanto alla limousine e aprì il fuoco. Williams fu colpito al collo e morì quasi all'istante.

Rikidozan

(Foto: archivio Sankei tramite Getty Images)