49ers CB Richard Sherman chiama la società 'soft' in risposta al colpo di Vontaze Burfict

Vontaze Burfict, linebacker degli Oakland Raiders, è stato espulso dalla battaglia di domenica dopo aver colpito alla testa Jack Doyle, in testa a Indianapolis Colts. Dopo aver visto il replay, gli ufficiali della lega hanno determinato che si era lanciato a testa in giù verso Doyle in un atto 'flagrante'. Il NFL ha ora Burfict sospeso per il resto della stagione, ma San Francisco 49ers cornerback Richard Sherman non è convinto che questa sia stata la mossa giusta.

Il difensore veterano di lunga data soppesato sul dibattito Burfict lunedì, rispondendo a un tweet dell'estremità difensiva in pensione Chris Long. La conversazione ruotava attorno al modo in cui un giocatore dei Patriots non veniva espulso per il suo colpo da casco a casco su Bills QB Josh Allen mentre Burfict veniva rimosso dal gioco e sospeso. Long crede che la ragione si riduca a molteplici fattori mentre Sherman attribuisce l'indignazione ai cambiamenti nella società.

'Adesso è solo una società leggera', ha scritto Sherman. 'Il colpo di Burfict è stato alla vecchia scuola. Se non vuoi essere colpito, rimani a terra. Ogni colpo ora è 'dovrebbe essere sospeso o espulso'.



Questa osservazione di Sherman corrisponde a molti fatti nel dibattito che ha imperversato sui social media. 'Burfict ha oltrepassato il limite o stava semplicemente giocando come un difensore del passato?' Ci sono certamente molti che lo vogliono rimosso dalla NFL dopo l'ultimo successo di domenica, mentre altri credono che stia semplicemente canalizzando i giocatori della storia che erano noti per i grandi successi.

Una delle svolte più recenti in questo dibattito è che Jon Runyan, vicepresidente della NFL per la politica e l'amministrazione delle regole, è stato visto come un attore controverso a pieno titolo. Molti sono in realtà dell'opinione che il suo giudizio contro Burfict sia ipocrisia basato sulla sua carriera da giocatore.